ASPETTANDO TORINO… ALESSIA LEOLINI

11140239_423478001156703_7743853660232514630_n

Read more...

Ha debuttato in nazionale nel 2011, partecipando al Trofeo Città di Jesolo. L'anno dopo è stata convocata per gli Europei di Bruxelles, dove si è laureata vice campionessa europea con la squadra.
Da sempre "trascinatrice" della sua Giglio, la sua società, la stessa che ha aiutato a raggiungere la serie A e per la quale ogni anno lotta con determinazione e grinta affinché possa riconfermarsi tra le migliori d'Italia.
Nel 2013 passa alla categoria senior e partecipa ai Campionati del Mondo di Anversa.
L'anno dopo, vince due argenti al volteggio, uno a Jesolo, alle spalle dell'americana Skinner e l'altro ai campionati nazionali di Ancona.
Alessia è una ginnasta che lavora, lavora tantissimo... e questo è indubbiamente il suo punto di forza. Nonostante le difficoltà, e quest'inverno, anche se non tutti sanno, Alessia ne ha dovute affrontare più di una, s'è sempre dimostrata pronta a dare il massimo per lei e per la squadra.
Tra meno di un mese gareggerà a Baku per i Giochi Europei, ma tra una settimana sarà a Torino, dove la rivedremo con il body della nazionale!!

Gamba Ale!

Info e biglietti: http://sportorino.com/4-nazioni-ginnastica-artistica/

ASPETTANDO TORINO… ANDREEA DANIELA CIURUSNIUC!

11351352_422847604553076_4718065129157480723_n

Read more...

Chi è Andreea Ciurusniuc? La chiamano Dana, è del 2000 ed è la più piccola promessa rumena per le Olimpiadi di Rio.

Il suo attrezzo di punta sono le parallele, a soli 12 anni presentava già ginger e tsukahara in uscita e a 13 anche lo jaeger straddled ed unito.
Purtroppo durante i campionati nazionali rumeni del 2013 si è rotta una caviglia e questo infortunio ha rallentato un po' la sua preparazione, l'anno scorso ha preso parte agli Europei junior di Sofia, dove ha guidato la squadra al bronzo, ma Dana pur avendo svolto una buonissima gara, non ha potuto dare il meglio di sé in quanto era ancora in fase di recupero.
In una recente intervista ha detto che siccome la Romania ha bisogno di paralleliste, sta cercando di aumentare il più possibile le difficoltà proprio in questo attrezzo (sta studiando lo tsukahara teso in uscita), in quanto diventando senior solo l'anno prossimo, per convincere i tecnici che è pronta per affrontare una Olimpiade, avrà a disposizione solo gli Europei di Berna.
Dana sarà a Torino e farà di tutto per dimostrare ai tecnici che, per ora, è pronta e determinata a partire per gli EYOF di Tibilisi!

Ecco spiegata la riforma della FIG

olimpiadi-tokyo

Read more...

Pochi giorni fa, vi abbiamo parlato della riforma della FIG sul sistema di qualificazione per le Olimpiadi di Tokyo 2020. Ed ora che abbiamo tradotto e studiato il documento ve lo proviamo a spiegare in poche e semplici parole.

Come ci si qualifica per i Giochi Olimpici di Tokyo 2020?

- Mondiali 2018
- Mondiali 2019
- Campionati Continentali
- World Cup Series

1)  MONDIALI 2018 e MONDIALI 2019 (stesso schema, stesse regole).

Squadra: 4 ginnasti + 1 riserva + 2 ginnasti individuali
3 ginnasti individuali per le Federazioni che non hanno la squadra.
Qualificazioni:
squadra: 4-4-3
2 ginnasti individuali possono fare da 1 a 6 attrezzi per la GAM e da 1 a 4 per la GAF. (I punteggi non contano per la squadra).
3 ginnasti individuali possono fare da un attrezzo all’AA.
Finali:
squadra: 4-3-3
Concorso generale: i migliori 24 che hanno fatto l’AA fra tutti, passano al massimo 2 ginnasti per Federazione.
Finali ad attrezzo: i migliori 8 per attrezzo fra tutti, passano al massimo 2 per Federazione.
Le migliori 3 squadre dei Mondiali del 2018 si qualificano automaticamente per le Olimpiadi di Tokyo.
Tutte le altre squadra si giocheranno le qualificazioni ai Mondiali del 2019. Qui si qualificheranno le migliori 9 squadre, senza tener conto di quelle già qualificate l’anno prima.

MONDIALI 2019

Si qualificano di  diritto anche i primi tre medagliati di ogni attrezzo. Un ginnasta può qualificarsi per più di un attrezzo, ma avrà solo un posto per le Olimpiadi. Se il ginnasta è già qualificato con la squadra, si andrà a qualificare il prossimo fino all'ottavo classificato nella finale. Altri 12 qualificati saranno presi dalla classifica All Around, 1 ginnasta per Nazione. Il posto qui è nominativo. Se il ginnasta è già qualificato con la squadra, si va a vedere il successivo in base alla gara di qualifica.

2) CAMPIONATI CONTINENTALI (per noi equivalgono agli Europei).

I campionati continentali si svolgono nel 2018 e 2019 tra maggio e giugno, mentre nell'anno olimpico (2020) tra aprile e maggio e risultano qualificanti per le olimpiadi. Le regole di partecipazione sono stabilite in base a quanto deciso dal comitato continentale.
Tutte le federazioni affiliate all'unione continentale devono avere la possibilità di partecipare.
Si qualificano quindi dai campionati continentali del 2020:
- i ginnasti che si sono qualificati come primi nell' AA nella gara di qualifica dei campionati continentali (solo il primo), un posto solo per Comitato Olimpico Nazionale.

3) ALL-AROUND WORLD CUP (CII) DEL 2020 – max 4 tappe:

Partecipanti: i migliori 16 ginnasti della gara di qualificazione dei campionati del mondo del 2019; al massimo un ginnasta per ogni federazione ma i ginnasti per ogni tappa possono essere diversi. La classifica finale è stabilita dalla somma totale del numero di punti.
I migliori tre ginnasti all-around si qualificano direttamente per le Olimpiadi.

4) 2020 WORLD CHALLENGE CUP (WCC) – max 6 tappe:

Partecipanti: inizialmente ogni federazione aveva il diritto di partecipare alle WCC con un massimo di due ginnasti per attrezzo ma per ragioni organizzative è stato deciso un limite massimo di 150 partecipanti. La priorità è stata data alle federazioni che hanno le migliori posizioni in qualifica per ogni singolo attrezzo nei mondiali del 2019.
Si qualificano quindi per le olimpiadi i primi qualificati per ogni attrezzo, la classifica finale è data dalla somma dei punteggi ottenuti tappa dopo tappa.

5) POSTO DEDICATO AL PAESE OSPITANTE:

Se il paese ospitante non si è qualificato né dopo i campionati del mondo del 2019, né con le All Around World Cup, le World Challenge Cup o i campionati continentali, si va a vedere il miglior ginnasta in qualifica nei campionati del mondo del 2019 (2 per nazione, 1 per la maschile e uno per la femminile) avrà il diritto di partecipare alle olimpiadi. Il posto risulta essere però nominativo.

 

Schermata 2015-05-21 alle 18.03.09

Una volta chiarito come ci si qualifica per le Olimpiadi di Tokyo, ecco invece il nuovo format delle gare olimpiche.

OLIMPIADI TOKYO 2020

Partecipanti:
- squadra: 4 ginnasti (senza riserva) + 2 ginnasti individuali.
- solo i Paesi che non hanno la squadra, portano i ginnasti qualificati individualmente.

Qualificazioni:
- squadra: 4-4-3
- i 2 ginnasti individuali specialisti possono gareggiare agli attrezzi per i quali si sono qualificati loro o il Paese che rappresentano (i loro punteggi non contano per la squadra).
- i ginnasti individuali qualificati come AA, possono fare da 1 a 4 attrezzi per la femminile, da 1 a 6 per la maschile (i loro punteggi non contano per la squadra).

N.B. Se un ginnasta della squadra si infortuna prima delle qualificazioni, può essere sostituito da uno dei 2 ginnasti specialisti. Il ginnasta sostituito poi non potrà più gareggiare.

Finali:
- squadra: si qualificano le migliori 8. Il formato è 4-3-3.
- concorso generale AA: si qualificano i migliori 24 ginnasti, indipendentemente da che abbiano gareggiato con la squadra o individualmente. Si qualificano al massimo 2 per ogni Federazione.
- finali ad attrezzo: si qualificano i migliori 8 ginnasti di ogni attrezzo, indipendentemente da che abbiano gareggiato con la squadra o individualmente. Si qualificano al massimo 2 per ogni Federazione.

ASPETTANDO TORINO… ANGELINA MELNIKOVA!

Schermata 2015-05-11 a 15.21.44

Read more...

Anche Angelina Melnikova sarà a Torino! E' la campionessa europea junior in carica ed ha praticamente tutto quello che una ginnasta dovrebbe avere: eleganza, potenza e carattere.

E' un 2000, quindi diventerà senior l'anno prossimo, giusto in tempo per provare a giocarsi uno dei posti in squadra per le Olimpiadi di Rio.
L'anno scorso proprio in questi giorni, agli Europei di Sofia, vinse l'oro con la squadra, l'oro individuale, l'oro alla trave e l'argento alle parallele!
Quest'anno ha partecipato ai campionati nazionali russi, dove ha dato prova di aver le capacità di superare i 15 punti su tre attrezzi su quattro e questo è solo la dimostrazione di quanto vi abbiamo detto all'inizio.
Siamo certi che a Torino sarà una delle protagoniste che vi stupirà maggiormente...!

ASPETTANDO TORINO… DIANA BULIMAR!

Schermata 2015-05-11 a 15.21.44

Read more...

Ci sono ginnaste che non hanno bisogno di essere presentate e lei è sicuramente una di quelle, tuttavia ci sono momenti della sua carriera che meritano di essere ricordati.

Nel 2010 si presenta al mondo come una delle ginnaste rumene più promettenti, vince due argenti importanti, entrambi al corpo libero, uno agli YOG di Singapore e l'altro agli Europei di Birmingham, dove vince anche il bronzo alle parallele.
Oro con la squadra sia agli Europei di Bruxelles 2012 che a quelli di Sofia 2014. Nel 2013 invece, agli Europei individuali di Mosca, vince l'argento alla trave e il bronzo al corpo libero.
Merita infine di essere ricordato il bellissimo bronzo olimpico vinto con la squadra a Londra, dove Diana riuscì a centrare anche la finale alla trave, poi ceduta alla amica e compagna di squadra, Larisa Iordache.
Un infortunio al ginocchio non le ha permesso di prendere parte ai Mondiali di Anversa e il recupero è stato lento e graduale, ma Didi è finalmente tornata, l'abbiamo vista a Montpellier ed ora si sta preparando per i Giochi Europei di Baku, ma prima... sarà a Torino!!! Siete pronti a farle il tifo?