3 ottobre 2017

ANDREA CINGOLANI: “AVREI DOVUTO FARE IL DRAGULESCU. L’ANNO PROSSIMO TORNERO’ SUI 6 ATTREZZI!”

Si è appena conclusa la gara di qualificazioni GAM dei Mondiali di Montreal. Per l'Italia abbiamo visto in campo gara Lorenzo Galli, Marco Lodadio e Andrea Cingolani. Purtroppo nessuno di loro è riuscito a qualificarsi per le finali, ma per quanto amareggiati, ci tengono a sottolineare che nessuno di loro ha intenzione di abbassare la testa.

Il primo con cui abbiamo parlato in mixed zone è stato Andrea.

Andrea è arrivato in Canada per il volteggio, i suoi due salti sono tra i più difficili al mondo e se fosse riuscito ad arrivare in piedi avrebbe sicuramente potuto c'entrare la finale.

"Fin dal primo giorno che sono arrivato qui ho avuto problemi con la tavola del volteggio, non mi sono trovato, né io né altri grandi ginnasti, come il domenicano vincitore delle coppe del mondo, il campione europeo Nagornyy, Whittemburg, ma anche lo stesso Radivilov con cui ho parlato poco fa. Non è stato facile di testa fare il secondo salto, dopo aver sbagliato il primo. 
Ora tornerò a casa e continuerò ad allenarmi. Per l'anno prossimo voglio riprendere i 6 attrezzi perché la squadra ne ha bisogno e ovviamente continuerò a lavorare al volteggio, perché penso che arriverà il giorno in cui riuscirò a farlo bene.

Tra l'altro vi confido che questi non sono i salti che avrei dovuto presentare: avrei dovuto fare i 3 avvitamenti e il Dragulescu. Solo che come dicevo prima quando sono arrivato qui non mi sono trovato con questo nuovo volteggio Gymnova e quindi non ho potuto rischiare... ma per l'anno prossimo ci proverò!"

Grazie Andrea e gamba! Sempre avanti :)

- In video Andrea al VT la settimana scorsa a Milano.