Pensieri e un po’ di cuore

Mauro Di Rienzo

17903895_700285640142603_4132162076005201589_n

Read more...

Mauro Di Rienzo è un allenatore che forse non tutti conoscono, perché non è presente sui social, è riservato, serio, professionale, è un grande tecnico e le sue ginnaste lo dimostrano.
L'Accademia di Roma da anni plasma grandi atlete, che grazie alle loro capacità, ma anche al loro carattere sono diventate spesso dei punti di riferimento per l'intero movimento nazionale.
Fra queste c'è Giorgia Campana, indubbiamente la ginnasta con cui Mauro ha girato più il mondo tra Europei, Mondiali ed Olimpiadi, e Giorgia è anche la stessa che a Roma per la prima volta lo ha affiancato in uno dei campi gara più importanti di Italia.
Vedere Giorgia dare consigli alle più piccole ginnaste proprio dall'altro lato dell'attrezzo che più volte li ha visti protagonisti insieme in giro per il mondo, lo ha emozionato a tal punto che ha deciso di farle una foto... e caro Mauro, questo è proprio uno di quei sorrisi che non potevamo tenere solo per noi, perdonaci! 😉

Grandi tecnici, grande Italia. Grazie a Mauro Di Rienzo, il tuo lavoro non passa mai inosservato.

Esperienze in Texas

Riportiamo un articolo scritto da Filippo Tomasi che ha seguito le nostre piccole RTT durante la trasferta statunitense.
Qui si parla di rapporti, di allenamenti...

Delle ultime foto che ho scattato, quelle relative al Training Camp in Texas, una delle mie preferite è proprio questa qui. Lo devo ammettere, sono felice del risultato prettamente fotografico, il fuoco è giusto, la posa interessante e l'insieme a me pare funzionare bene. Ma c'è un backstage di questa foto ed è il motivo per il quale mi sono affezionato proprio a questa immagine.

Ve lo racconto: ero posizionato vicino alle parallele e stavo facendo le mie foto interessato al lavoro di apprendimento di Giorgia (la ginnasta) e del suo allenatore Marco. Stavano lavorando su un elemento che la ginnasta sta imparando e quel giorno le cose andavano così così.

Io sono pronto, indice sul tasto, posizione giusta e via parte la sequenza di foto mentre Giorgia eseguo lo "shapo-mezzo"... Ma le cose non vanno come dovrebbero e l'esecuzione è quasi completamente sbagliata. Allora arriva la richiesta dell'allenatore se potevo far vedere il video (io rispondo "sono foto ma ho la sequenza e dovrebbe essere interessante lo stesso"). Così Giorgia si avvicina, le faccio vedere le foto una dopo l'altra e si gira verso Marco. Lui le chiede "cosa hai sbagliato?" e lei gli risponde qualcosa che chiaramente io non ho capito!!!  (che rabbia non essere un esperto di ginnastica!!!)

Quindi risale sulle parallele e io mi rimetto pronto per l'esercizio successivo. E lì arriva la "magia": uno due e tre, tutto eseguito in modo molto molto migliore. Foto? Buona, davvero buona.

E nella foto io posso vedere tutto quello che è successo prima: l'atleta che prova e riprova un elemento nuovo che dovrà ripetere fino alla noia per farlo diventare bagaglio della sua crescita, del suo percorso sportivo. L'allenatore che dovrà insegnare fino alla noia quel movimento, correggendo, aiutando, migliorando giorno per giorno la sua atleta.

E per finire, da fotografo, mi piace che tutto questo sia dentro quell'immagine, quelle due persone, l'attrezzo, il volo, il sacrificio, l'impegno, l'aiuto, l'assistenza...

Good job Giorgia, Marco e... Filippo!!!"
Giorgia Villa parallele

Grazie, grazie, grazie a tutti voi

Qui non c'è un ordine cronologico, non ci sono numeri né elenchi da rispettare, qui ci sono solo emozioni, le nostre, le vostre... le loro.

Grazie a tutti per aver reso quest'anno unico ed indimenticabile,

Ginnastica Artistica Italiana

 

IL NOSTRO 2016

15726932_651560015015166_2106355381150399318_n

Read more...

Sono giorni di bilanci e quindi anche noi abbiamo deciso di fare il nostro.
Chiudiamo il 2016 sicuramente in positivo per quello che riguarda la copertura degli eventi sportivi, da sempre il nostro principale obiettivo: siamo stati ovunque fosse impegnata la squadra nazionale ed abbiamo coperto in tempo reale il 100% delle competizioni internazionali e nazionali più importanti.
Prima di vedere nel dettaglio gli impegni che abbiamo affrontato in questo 2016, è doveroso ringraziare voi che ci seguite e stimolate a continuare a lavorare in questo modo, che è giusto dirlo, è un “modo” che richiede sacrifici economici e lavorativi importanti, ma che, è altrettanto corretto sottolineare, facciamo con piacere e con passione.

La nostra squadra di lavoro, ossia quella che ogni giorno e in ogni gara è pronta a tenervi aggiornati, è formata da: Antonio Lenoci (Direttore della nostra Testata), Paola Lanzini (Presidente), Silvia Vatteroni (pagina Fb, articoli, interviste e aiuto foto), Luigi Fardella (foto/video e montaggi video), Filippo Tomasi (foto e video), Marianna Poullain (addetto marketing), Anna Meneghel (supporto marketing e pagina Fb). Ed ancora, Caterina Mazziotti (aiuto Twitter), Alessia Covino (interprete per il russo) e Giulia Lombardi (aiuto eventi e interprete per il giapponese).

E così, tra un viaggio e l’altro, questo è stato il nostro 2016:

• Tutte le tappe del Campionato Italiano di Serie B Nazionale, serie A2 e serie A1:

- Rimini (febbraio)
- Ancona (marzo)
- Roma (aprile)
- Torino (maggio)

Team Challenge di Stoccarda (GER), gam. Si ringrazia per le foto Mathias Hikketik.

• Serie B gaf, Arcore

• Incontro Internazionale Trofeo Città di Jesolo, junior e senior.

• Incontro Internazionale junior pre-Europei di Carpiano. Si ringrazia per il supporto fotografico Francesca Torta.

Campionati Europei di Berna (SUI) junior, senior, maschile e femminile.

Campionati Italiani Assoluti di Torino. Si ringrazia per il supporto fotografico Giulio Montini.

Olimpiadi di Rio de Janeiro (BRA).

Grand Prix di Ginnastica, Verona.

Incontro Internazionale junior gaf di Combs la Ville (FRA). Si ringraziano per l’aiuto i tecnici Camilla Ugolini e Paolo Bucci, mentre per i video i genitori di Giorgia, Asia ed Elisa.

Finale Nazionale di categoria gaf, Civitavecchia.

Un grazie particolarmente sentito va poi a chi, in questa intenso 2016, ha occasionalmente collaborato con noi, rendendo così possibile quanto scritto sopra. La ginnastica, lo avrete ormai capito tutti, è uno sport particolare, vi sono mesi in cui si lavora solo in palestra e mesi di gare, gare di ogni genere e livello e spesso molte di queste coincidono, così nell’impossibilità di poter essere in due posti contemporaneamente, abbiamo più volte contato sul prezioso aiuto di alcune persone che riteniamo meritino, ancora una volta, un ringraziamento:

World Cup di Newark (USA), si ringrazia per le foto Ele Pap e Daniela Ricci.

World Cup di Stoccarda (GER). Si ringrazia per la collaborazione Matteo Annoni.

World Cup di Anadia (POR). Si ringrazia per i video Simone Caprioli.

Memorial Gander di Chiasso (SUI) gam e gaf. Si ringrazia per la collaborazione Ottavia Pellegrino.

Finale Nazionale di serie C gaf, Jesolo. Si ringrazia per la collaborazione Nina Bassi.

Ci teniamo però a sottolineare, che siamo riusciti a coprire anche le gare alle quali purtroppo non eravamo personalmente presenti, quali: la World Cup di Glasgow, il Test Event di Rio, la finale nazionale di categoria allievi e junior gam, le finali nazionali di specialità gaf, l’Abierto Mexicano e l’Incontro Internazionale gam di Torino. E questo è stato possibile solo grazie ai ginnasti ed ai loro allenatori, che sono sempre disponibili ad aiutarci a tenervi informati. Grazie!

Da un punto di vista prettamente sportivo invece, il 2016 è stato l’anno delle Olimpiadi e quindi è stato sicuramente l’anno più importante dell’ultimo quadriennio. Quadriennio che abbiamo condiviso tutto con voi e con i veri protagonisti di questo mondo, ai quali ovviamente va il ringraziamento più importante di tutti. Abbiamo vissuto e condiviso con voi infortuni e delusioni, ma si sa, lo sport è anche questo, l’importante è andare avanti e saper guardare sempre nella giusta direzione e noi, in quella direzione ci vediamo una maschile pronta a ripartire, una squadra nazionale che insegue il suo riscatto e un settore giovanile più determinato che mai a vincere più medaglie possibili.

Poi vediamo una femminile che ha raggiunto un livello tecnico mai visto prima, c’è la consapevolezza di aver saputo osare con esercizi mai visti prima e ci sono quattro storiche finali individuali alle Olimpiadi. E’ stata una stagione particolare, ci sono stati errori ed infortuni di troppo, ma le nostre ragazze hanno dimostrato che caratterialmente parlando l’Italia non è seconda a nessuno!

Quante altre squadre al mondo hanno portato in gara 3 delle ginnaste della squadra olimpica precedente e quante di queste hanno visto tutte e tre in finale? Quante squadre hanno visto le “esordienti” tornare a casa senza aver commesso nessun errore? E quante squadre hanno dovuto rinunciare a ginnaste che avrebbero realmente meritato la stessa convocazione? Parole che sicuramente ancora fanno un po' male, ma che rispecchiano la realtà: quando queste ragazze si mettono in testa una cosa, fanno di tutto per ottenerla e il merito va loro riconosciuto.
La strada è lunga… ma la freccia è già stata messa e il tempo lo dimostrerà!

Infine, nel nostro bilancio, non possiamo non menzionare #RTT2020, un progetto al quale abbiamo dedicato tempo ed energie e che in questo anno la Federazione ha sostenuto ed appoggiato con entusiasmo. Una parte del risultato lo vedrete in “FATE”, che andrà in onda tra pochi giorni sul canale YouTube della FGI, l’altra parte... beh l'altra parte, si vedrà in campo gara! 😉

Insomma… GRAZIE! <3

Grazie di cuore a tutti voi, che il 2017 sia un anno ricco di soddisfazioni da condividere, ancora una volta, insieme!

Con affetto,

Ginnastica Artistica Italiana.