LA TERZA DI SERIE A: IL COMMENTO DEL DTN ENRICO CASELLA.

12932629_530308887140280_8775905463110941741_n

Read more...

Al termine della gara di serie A1  abbiamo chiesto al Direttore Tecnico della Nazionale femminile di rilasciarci un commento sulla terza prova di campionato.

"E' stata una gara tranquilla, i valori in campo si sapevano già prima a causa di alcune defezioni delle nostre atlete migliori e altre che pur essendo oggi presenti non sono in perfette condizioni fisiche. E' andato tutto abbastanza bene, abbiamo visto alcune atlete portare nuovi elementi o ripresentare esercizi completi, complessivamente qualcosa è andato bene, qualcosa meno, però siamo ancora in una fase di sperimentazione e lo saremo al massimo ancora per un mesetto, poi bisognerà definire gli esercizi definitamente per quelli che saranno i Campionati Europei ed ovviamente le Olimpiadi.

 

CATERINA e JOANA: solo un grande spavento

12968027_531145380389964_2912008872314220567_o

Read more...

Vi rassicuriamo sulle condizioni fisiche di Caterina Vitale e Joana Favaretto che si sono infortunate a Roma lo scorso fine settimana.
Caterina, durante il riscaldamento della B nazionale, è arrivata a ginocchio quasi teso dall'avvitamento e mezzo al volteggio. Nonostante il dolore e il grande spavento Caterina ha comunque deciso di gareggiare, alle sole parallele ovviamente, per aiutare la sua squadra (U.S. Renato Serra) a confermarsi sul podio. Dopo i dovuti accertamenti sembra non esserci niente di particolarmente grave per fortuna, solo una forte infiammazione che dovrebbe passare con un po' di riposo.
Anche per quanto riguarda Joana (Gymnasium Treviso), infortunatasi al braccio alle parallele, è per fortuna stata esclusa la frattura, una forte contusione anche per lei, ma anche nel suo caso dovrebbe essere sufficiente un po' di riposo.

Gamba ragazze, rimettetevi presto! Vi vogliamo vedere di nuovo a Torino

10.000 per te…

Ecco il nostro nuovo video della bellissima esperienza di Roma 2016

 

In 10.000 per te...

Pubblicato da Ginnastica Artistica Italiana. su Mercoledì 6 aprile 2016

COLLEGIALE NAZIONALE GAF – TEST EVENT RIO 2016

12928376_532103516960817_9086720060107618911_n

Read more...

Il direttore tecnico della nazionale femminile, Enrico Casella, ha fissato un allenamento collegiale, che si terrà l'11 e il 12 aprile a Brescia, per le due ginnaste che rappresenteranno l'Italia al Test Event di Rio:

GIORGIA CAMPANA (CSEI)
LARA MORI (Ginnica Giglio)

Giorgia e Lara avranno così la possibilità di testare la loro preparazione nel campo gara più importante degli ultimi quattro anni: la Rio Olympic Arena! I tecnici che le accompagneranno in Brasile sono Chiara Ferrazzi e Stefania Bucci, entrambe due grandissime ex atlete della nazionale azzurra, vederle tutte e quattro in un'arena olimpica sarà un'emozione speciale, gamba ragazze, buon lavoro! 💪

Un abbraccio a Tea Ugrin, inizialmente convocata per questa gara, ma tenuta precauzionalmente a riposo per un risentimento alla spalla. Rimettiti presto Tea!

SERIE A ROMA 2016: SI E’ SCRITTA LA STORIA!

D4S_9939

Read more...

Il mese di Aprile è iniziato con un traguardo che fino a qualche anno fa non era nemmeno immaginabile: la ginnastica fa sold out e lo fa al PalaLottomatica di Roma con i suoi più di 10.000 spettatori! Un evento organizzato dalle società Ginnastica Civitavecchia, Ginnastica Romana e Roma 70 che è diventato storico, uno di quelli che rimarranno per sempre nei ricordi di chi era lì, ma anche in tutti quelli di coloro che hanno seguito la gara in diretta streaming, altro straordinario successo firmato FGI.

Inutile far finta di niente, la ginnastica artistica è uno degli sport più seguiti in Italia e, non ci permettiamo di fare bilanci, ma vi invitiamo a dirci quale altra competizione ha avuto un pubblico pagante così numeroso. A rendere il successo così straordinario è anche il fatto che la gara di Roma, per quanto importante, non era un campionato del Mondo, ma “semplicemente” la terza, e quindi nemmeno l’ultima, prova del campionato di serie A.

Come sempre, il campionato si è aperto sabato mattina, con la serie A2.

SERIE A2 GAM

La serie A2 è stata vinta di nuovo dalla Spes Mestre, guidata dagli azzurrini Patron, Castellaro, Mozzato e Achilli, che migliorano di ben due punti rispetto ad Ancona e ottengono un ottimo 198.800! Stefano Patron, appare sempre più in forma e con un ottimo 80.150 si piazza al secondo posto del concorso generale virtuale.

D4S_8843
Sul secondo gradino del podio è salita La Costanza A. Massucchi di Mortara con 196.750 punti. Molto buona la gara di Luca Lino Garza, che con 79.950 si aggiudica anche il terzo miglior punteggio AA, ancora una volta fra i migliori al volteggio (14.000).

Terzo posto invece per la Ginnastica Romana (195.450) applaudita e sostenuta dal pubblico di casa, una gara pulita e lineare ha permesso a Sebastiani e compagni di aggiudicarsi il podio.

Individualmente si sono distinti Giancarlo Polini (Ginnastica Stabia), per aver ottenuto il miglior punteggio AA (81.900) e Lorenzo Galli (Dil. Eur), che speriamo di rivedere presto impegnati su tutti gli attrezzi e del quale continua a stupire l’ottimo salto al volteggio (14.400).

DSC_8627

La serie A2 e i suoi protagonisti testimoniano parte dello splendido lavoro che la nazionale junior sta facendo in preparazione ai prossimi Campionati Europei di Berna.

SERIE A2 GAF

La serie A2 femminile è stata vinta per la prima volta dalla Ginnastica Civitavecchia, una delle società che hanno organizzato la tappa. Il sostegno del pubblico e il desiderio di brillare in casa, hanno saputo dare la giusta grinta alla squadra, che con 129.350 punti si è imposta davanti al Centro Sport Bollate (128.050), vincitrice delle prime due prove.

D4S_8308

La vittoria della Ginnastica Civitavecchia è stata caratterizzata dall’ottima prestazione della piccola Giulia Bencini, seconda nell’AA con 53.600, bene l’avvitamento al volteggio (13.650) e benissimo il corpo libero da 5.5 di D (14.200).

Bene anche la gara di Giada Grisetti, capitano del Centro Sport Bollate, terza nel concorso generale con 53.550 e, ancora una volta, la migliore alle parallele (13.500). In recupero invece, l’azzurrina Caterina Cereghetti, che a Roma abbiamo visto di nuovo impegnata solo alle parallele, dove ha purtroppo pagato un errore in uscita (12.050), ma che spera di riprendere per Torino almeno un altro attrezzo.

D4S_8580

Sul terzo gradino del podio è salita la Robur et Virtus con 127.400 punti. Bene la gara di Martina Maggio, che si aggiudica il concorso generale, nonostante le due cadute a parallele e trave. Martina ha presentato un nuovo esercizio agli staggi, dove ha inserito lo shaposhnikova, ulteriore prova dell’alto livello tecnico della sua preparazione.

D4S_8412

Individualmente si sono distinte con un buonissimo avvitamento al volteggio Elisa Michelon (Corpo Libero Gymnastics Team) 13.950 e Alice Bernardini (Ginnastica Romana) 13.900.

SERIE A1 GAM

Nel pomeriggio sono scesi in campo gara i grandi protagonisti della ginnastica nazionale ed internazionale. La serie A1 maschile è stata vinta per la terza volta consecutiva dalla Virtus Pasqualetti con 208.950 punti.

D4S_9073
Notevole, davvero notevole, la gara di Paolo Principi, migliore nel concorso generale con 84.650 punti. Paolo ha condotto una gara pressoché perfetta, protagonista di ben 5 over 14 e un solo errore, quello al cavallo con maniglie. Bene anche il compagno di squadra Andrea Cingolani, che convince sempre di più nei suoi tre attrezzi di punta: volteggio (14.700), corpo libero (14.350) e anelli (14.950).

D4S_9020

Secondo posto per la Ginnastica Pro Carate (207.400) del dog Matteo Morandi, nuovamente impegnato su 5 attrezzi su 6, così come richiede la preparazione per il Test Event dove dovrà affrontare l’AA. Agli anelli ha ottenuto un ottimo 15.550 (D 6.5), secondo solo a Marco Lodadio (Civitavecchia) che l’ha superato di un decimo 15.650 (D 6.6).

D4S_9399
Sul terzo gradino del podio è salita la Libertas Vercelli (205.650) guidata dal grande Enrico Pozzo, che ha ottenuto il secondo punteggio AA a pari merito con Paolo Ottavi (83.150). Enrico si è distinto inoltre alle parallele pari (14.750) e alla sbarra (14.800 D 6.2), dove ha ottenuto il punteggio più alto di giornata in questo attrezzo.

D4S_9469

Scivola all’undicesimo posto la Pro Patria Bustese, che paga l’assenza dell’infortunato Nicola Bartolini, comunque presente a Roma per sostenere i compagni, fra i quali anche Filippo Landini rientrato in campo gara dopo più di due anni di stop.

Individualmente si sono distinti: Mattia Tamiazzo (Corpo Libero Gymnastics Team) per aver ottenuto il miglior punteggio alle parallele pari (14.800); Marco Lodadio (Civitavecchia) per aver dominato il corpo libero (14.400) e gli anelli (15.650); Lorenzo Pisano (Livornese) per il miglior volteggio (14.900) e Alberto Busnari (Juventus Nova Melzo) straordinariamente impegnato su tutti gli attrezzi e il migliore al cavallo con 14.650 (D 6.7).

SERIE A1 GAF

La serie A1 femminile è stata vinta, come da pronostici, ancora una volta dalla Brixia con 139.900 punti. La squadra, ancora una volta trascinata dalla giovane Giorgia Villa, seconda nel concorso generale con 55.450, ha brillato al volteggio, con l’eccellente doppio avvitamento di Sofia Busato (15.200) e alle parallele con l’ottimo 14.500 (0.3 bonus) di Erika Fasana, che ha ripresentato, nonostante una piccola imprecisione rimediata con grande professionalità, l’esercizio completo (D 6.0).

DSC_8787Bene anche Martina Rizzelli, che ha debuttato il nuovo esercizio con il Ray unito, purtroppo sporcato nell’esecuzione (13.700), ma con la D più alta mai presentata in gara alle parallele da una azzurra, 6.3! Fra le protagoniste della Brixia anche Lavinia Marongiu, che a Roma ha ottenuto il secondo miglior punteggio alla trave (14.200) e presentato per la prima volta l’avvitamento e mezzo al volteggio. Molto bene infine, la trave di Francesca Noemi Linari (13.950).

Sul secondo gradino del podio è salita di nuovo l’ Artistica ’81 Trieste con 137.600 punti. Il capitano Federica Macrì, nonostante il problema al tendine del piede, ha dato il meglio di sé al volteggio (14.150) e al corpo libero (13.800). Pressoché perfetta la gara di Giorgia Campana, che davanti al pubblico di casa, ha piazzato il miglior punteggio AA (55.750) e dato di nuovo prova della sua stabilità. Lineare a precisa in tutti gli attrezzi, ma in modo particolare alle parallele (14.150) e alla trave 14.100 (D 5.8). Impegnata solo su due attrezzi la campionessa italiana in carica, Tea Ugrin, ad oggi ancora in fase di recupero dal problema al piede e precauzionalmente a riposo per un risentimento alla spalla, bene comunque l’esercizio al corpo libero e quello alla trave.

D4S_9648
Sale sul terzo gradino del podio la Ginnica Giglio di Alessia Leolini e Lara Mori con 135.550 punti. Lara, già convocata per il Test Event di Rio, ottiene il terzo miglior punteggio nel concorso generale (55.300), nonostante il problema alla schiena che l’ha tenuta ferma a Jesolo e dal quale è ancora in fase di recupero. Per lo stesso motivo è stato deciso di risparmiare provvisoriamente a Lara alcune difficoltà. Molto bene il volteggio di Alessia, il secondo migliore di giornata (14.500 D 5.4).

A poco più di mezzo punto dalla Giglio troviamo la Forza e Virtù di Novi Ligure (135.000) guidata da una super Arianna Rocca, che piazza tre over 14 e brilla al corpo libero, dove inserisce in terza diagonale la terza E: il triplo avvitamento (14.450, 0.6 bonus).

D4S_9495

Bene anche Desiree Carofiglio che al quadrato stoppa Dowell e doppio avanti (14.200), terzo miglior punteggio ad attrezzo.

La GAL Lissone scivola in quinta posizione con 134.500 punti, paga l’assenza di Carlotta Ferlito, in recupero dall’infortunio subito a Jesolo e qualche errore di troppo di Elisa Meneghini, che per la seconda tappa consecutiva ha il compito di trascinare la squadra insieme ad una sempre più convincente Alessia Praz. Elisa individualmente si piazza al quarto posto AA con 54.900 punti: buono l’avvitamento e mezzo al volteggio (14.200) e buonissimo il corpo libero, dove ottiene il più alto punteggio di giornata (14.600, 0.4 bonus). Paga purtroppo un errore alle parallele e la caduta dal teso avvitato (d. G) a trave, ma il resto dell’esercizio è sempre più pulito e preciso, così come conferma la giuria che le assegna un 13.800 (D 6.1, con caduta e senza bonus).

D4S_8987

Notevole la trave della piccola Simona Marinelli, che ottiene un ottimo 13.400 (D 5.0) e un sentito “bentornata” alla nostra azzurrina Sofia Arosio, che è finalmente rientrata in campo gara.

Individualmente si sono distinte:

- Enus Mariani (Pro Lissone) per l’eccellente esercizio alla trave, 14.400 (D 5.5, senza bonus), miglior punteggio di giornata in questo attrezzo. Precisa ed elegante anche al corpo libero (14.150) e al volteggio (14.000), il punteggio AA è compromesso però dai due errori purtroppo commessi alle parallele (12.150).

D4S_8950
Michela Redemagni e Nicole Terlenghi per l’avvitamento a volteggio, 14.250 e 14.150; Joana Favaretto (14.200), Maria Vittoria Cocciolo (14.200) e Martina Basile(14.150) per l’uno e mezzo ed infine, Sofia Bonistalli per il DTY (14.200) e per la grande diagonale tempo tempo tabac al corpo libero.

L’ appuntamento per la finalissima di serie A è il 6/7 maggio al PalaVela di Torino!

Per maggiori info: www.ginnasticavictoria.it

Buon lavoro a tutti, gamba!

 

S.V.