INCONTRO INTERNAZIONALE JUNIOR GAM: ECCO I CONVOCATI.

22729044_790178744486625_3546308376693314684_n

Read more...

Il 4 novembre si terrà a Hoofddorp, in Olanda, un incontro internazionale junior GAM fra Italia, Olanda, Belgio e Svizzera.

I ginnasti convocati in azzurro per questa gara sono:

YUMIN ABBADINI
LAY GIANNINI
NICOLO' MOZZATO
FABRIZIO VALLE
GIOVANNI ZILLIO

I tecnici che accompagneranno la squadra sono Nicola Costa e Riccardo Pallotta.

Buon lavoro ragazzi, gamba!

CAMPIONATI EUROPEI 2018: ATTENZIONE BIGLIETTI!

22780204_790079364496563_747886175934131710_n

Read more...

Oggi vi scriviamo per avvertire coloro che fossero interessati ad assistere ai prossimi Campionati Europei di Glasgow, di prevedere per tempo all'acquisto dei biglietti. 
Come sapete infatti, l'anno prossimo, gli Europei (junior e senior) si terranno ad agosto, dal 2 al 12, all'interno di quello che sarà, per la prima volta, un evento multi-sportivo. 
Contestualmente agli Europei di ginnastica infatti, vi saranno quelli di nuoto, nuoto sincronizzato, tuffi, ciclismo (mountain biking, BMX, road, track), golf, canottaggio e triathlon.
Questo favorirà la copertura mediatica e televisiva, ma allo stesso tempo porterà a Glasgow molte più persone di quante ce ne sarebbero nel caso in cui la ginnastica fosse l'unico sport protagonista. Affluenza di pubblico che potrebbe, visto poi il sold out registrato in occasione dei Mondiali 2015, far sì che i biglietti finiscano prima di quanto normalmente avvenga per gli Europei.

Comprendiamo che sia presto, ma insomma, meglio organizzarsi per tempo.

Qui il link diretto all' acquisto dei biglietti: http://www.ticketmaster.co.uk/glasgow2018#top

COTTBUS WORLD CUP 2017

22728839_789953431175823_5044217829045833598_n

Read more...

Dal 23 al 26 novembre si terrà in Lusazia (Germania), la "Turnier der meister", la Coppa del Mondo di Cottbus.
Fra i tantissimi ginnasti iscritti a questa gara, anche molti degli atleti protagonisti recentemente ai Mondiali di Montreal.

L'Italia sarà presente con il nostro campione italiano assoluto agli anelli, Marco Lodadio, che proverà ad agguantare un'altra importante finale nel circuito delle Coppe del Mondo, ma a Cottbus lo vedremo impegnato anche al corpo libero.

Qui trovate tutti i nominativi dei partecipanti alla gara (http://www.turnier-der-meister.de/nationen/home.php), ma vi ricordiamo, come sempre, che per l'Italia occorre aspettare la conferma FGI.

Buon lavoro a tutti e... gamba Marco!!!

GRAND PRIX GINNASTICA 2017 a CAGLIARI

22687655_789320701239096_6761626903177073455_n

Read more...

Con la conferenza stampa di presentazione del Grand Prix di Ginnastica di quest'anno, in programma il prossimo 12 novembre al Pala Pirastu di Cagliari sono stati ufficialmente confermati, insieme alla Nazionale di ritmica, e alle individualiste, sono:

LUDOVICO EDALLI
MARCO LODADIO
NICOLA BARTOLINI
CARLO MACCHINI
MARCO SARRUGERIO 
STEFANO PATRON

LARA MORI 
FRANCESCA NOEMI LINARI 
ASIA D'AMATO 
ALICE D'AMATO 
GIORGIA VILLA 
ELISA IORIO

Gli ospiti internazionali saranno Eleftherios Petrounias, campione olimpico, europeo e mondiale in carica agli anelli e Linoy Ashram, bronzo mondiale AA nella ritmica.

Successivamente è stato comunicato anche il nome di Carlotta Ferlito che torna al Grand Prix dopo averlo vinto l'anno passato con una performance a tema "Rio". 

VALERI LIUKIN: “Elena Eremina potrebbe essere la ginnasta che brillerà alle prossime Olimpiadi di Tokyo!”

08102017-D4S_9461

Read more...

Valeri Liukin, il responsabile tecnico della Nazionale più forte al Mondo, quella americana, ha rilasciato un' interessante intervista ai media russi (tass.ru) al termine dell'ultima finale mondiale di Montreal.
Ve la riportiamo qui di seguito tradotta.

- Valentina Rodionenko la considera l'allenatore più forte al mondo. Lo sapeva?

"Sinceramente no, non l'ho mai sentita parlare di me, ma sono molto contento che una persona così competente abbia una considerazione così alta di me".

- Lei ha un successo pazzesco in America. La sua palestra, la WOGA, ha diverse succursali nel Paese. Ha mai pensato di aprirne una anche in Russia?

"E' molto difficile parlare e ipotizzare questa cosa. Io vivo in America da anni e nessuno è mai venuto a propormi una simile cosa dalla Russia".

- Perché ha accettato di diventare responsabile tecnico della Nazionale, quando lei era un uomo e tecnico di successo in America? E' improbabile che lei abbia accettato per i soldi.

"Questo per me era il passo successivo nella vita. Per me la ginnastica è la mia vita, mi alzo la mattina e non vedo l'ora di andare ad allenare. Io sono stato campione olimpico, mia figlia è stata campionessa olimpica, mia moglie era atleta della nazionale... la mia vita è educare i campioni olimpici. Lavorare con una intera squadra era il passo successivo e volevo davvero provarlo!"

- Cosa pensi delle performances delle ginnaste russe in questo Campionato del Mondo?

"Mi è piaciuta molto la squadra russa. Ha portato giovani atlete e questo è molto importante per lo sviluppo del sport. Portare i giovani è l'obiettivo di chi sta sviluppando un sistema che funziona."

- Qualche giorno fa, Nellie Kim, ci ha detto che secondo lei la russa Eremina può diventare una delle contendenti all'oro a Tokyo. Cosa ne pensa lei?

"Sono assolutamente d'accordo con Nellie. Elena Eremina è una ginnasta molto qualificata e che sicuramente avrà un grande futuro. Si può tranquillamente scommettere su di lei, anche perché mancano ancora 3 anni per Tokyo e ha tempo per rafforzare i suoi programmi ulteriormente. Alle parallele è già praticamente pronta, alla trave è molto bella. Infatti non è un caso che torni a casa con due medaglie".

- Aliya Mustafina torna ad allenarsi dopo aver avuto una bambina. Lei pensa che tornerà ai livelli di prima? Che prospettive ha?

"Aliya ha un carattere molto forte, non ho alcun dubbio su di lei, tornerà ai suoi livelli di prima, ma sarà difficile arrivare a quelli di adesso però, non sarà facile".

- Cosa manca alla ginnastica russa per essere la più forte al mondo? Riuscirà a tornare ad essere leader come l'Unione Sovietica di un tempo?

"Certo che la Russia può riuscire ad essere la migliore al mondo. Perché non ci sia ancora riuscita, non lo so. E' difficile giudicare come lavori il sistema russo, io vedo in gara le migliori ginnaste in quel momento, ma per giudicare la preparazione di una Nazione dovrei vedere come lavora la loro prima riserva. 
E' molto importante poi, il lavoro di base. Non va sottovalutato".

- Come valuta il risultato della squadra americana qui a Montreal?

"Non è certo stata una delle nostre migliori prestazioni. Non è stato facile, la nostra migliore ginnasta, Ragan Smith, si è infortunata prima della finale. Tuttavia la nostra seconda ginnasta, Morgan Hurd, è riuscita a mantenere la concentrazione e a vincere l'oro".

- Elena Eremina al debutto ai suoi Mondiali vince il bronzo e spiega che ha sbagliato a causa della sua inesperienza, mentre Morgan Hurd, anche lei al debutto, vince senza spiegare niente. Avete uno psicologo che segue le ragazze?

"Vivo in America da anni, non so come si allenino in Russia, quindi non posso paragonare. No, comunque non abbiamo uno psicologo che segue le ragazze, se ci sono problemi, li risolviamo".

- L'allenatore di Morgan Hurd è "sovietico", così come lo è lei e tanti altri tecnici della nazionale americana. Si può quindi dire che il successo dell'America è merito della ginnastica sovietica?

"Sì, sicuramente. In generale, il contributo degli allenatori sovietici allo sviluppo della ginnastica statunitense è enorme. Molti specialisti dell'URSS si sono trasferiti all'estero sin dagli inizi degli anni novanta. L'America è così forte che raccoglie le menti migliori da tutto il mondo. I professionisti sono molto apprezzati qui, e non importa da dove provengano".

- Nella squadra americana non c'era Simone Biles. La rivedremo?

"Tornerà la prossima stagione e se riuscirà a convincere, la rivedremo ai Mondiali del 2018. Dovrà dimostrare di meritarsi il posto in squadra. Se sarà così, allora la rivedremo".