Blog Archives

Tag Archives: campionati

La nuova Serie A, più snella e con un occhio alla tv

18449736_713472408823926_2629375802154290101_o

Read more...

La Serie A 2017 si deve ancora concludere, ma è inevitabile che l’occhio e la curiosità cadano sulle novità annunciate dalla Federazione per quel che riguarda il campionato per club della prossima stagione, che avrà i suoi eventi internazionali più importanti nella seconda parte dell’anno (Europei a Glasgow a inizio agosto, Mondiali a Doha, in Qatar, a fine ottobre).

Il 2018 sarà un anno di transito e ricollocamento dei club. Scompare per una stagione infatti la divisione tra A1 e A2, per lasciare spazio a una unica serie A con 24 squadre (dovrebbero essere le 12 della A1, le non retrocesse della A2 a cui si aggiungono le promosse della serie B). Al termine del campionato, che si svolgerà in tre tappe affiancato alla serie B (il 23-24 febbraio ad Arezzo, organizzato dalla Petrarca 1877; il 4-5 maggio Meda, organizzato dalla Ginnastica Meda; l’8-9 giugno a Torino, organizzato dalla Società Ginnastica Victoria), verrà determinata la composizione dei futuri campionati: le prime otto squadre classificate nella serie A disputeranno nel 2019 la A1, dalla 9° alla 16° disputeranno la A2. Le restanti squadre andranno in  B1, serie a cui seguiranno la B2 e la C (che non sarà più il campionato dedicato ai ginnasti di categoria allievi, ma la naturale prosecuzione dei campionati junior e senior, e si svolgerà in autunno).

Obiettivo generale: ridurre in chiave futura il numero delle squadre ammesse al massimo campionato, andando a creare una A1 e una A2 entrambe da otto formazioni.

Le modifiche riguardano però anche il modo in cui si svolgeranno le prove. Per il settore femminile resta valido il classico giro sui quattro attrezzi e la formula 6-4-3 (massimo di sei ginnaste per squadra, quattro possono salire su ogni attrezzo, tre i punteggi da tenere validi). I punteggi saranno assegnati sulla base del codice internazionale ma integrati dagli abbuoni speciali Fgi 2018 (da 0,10 o 0,20 punti) in base agli elementi e alle combinazioni eseguite nei singoli attrezzi. La grande rivoluzione riguarderà il settore maschile: non più i classici sei attrezzi ogni gara, ma solo quattro per prova (nella prima corpo libero, cavallo con maniglie, anelli, volteggio; nella seconda parallele, sbarra, corpo libero, cavallo con maniglie; nella terza anelli, volteggio, parallele e sbarra). Tre le salite su ogni attrezzo, con solo i due migliori punteggi da tenere validi.

Sia per la femminile che per la maschile scompaiono inoltre i punti speciali che nella stagione ancora in corso vengono assegnati in base alla classifica di giornata e vanno poi a determinare la classifica generale. Quest’ultima sarà stilata sommando i punteggi complessivi di ogni prova ottenuti dalle singole formazioni.

 

Sulle novità del futuro campionato abbiamo sentito il parere dei direttori tecnici nazionali del settore maschile e femminile.

“Per riorganizzare la nuova Serie A – spiega il Dtn della maschile Giuseppe Cocciaro, nominato a febbraio di quest’anno – siamo partiti dalla necessità di rendere più snella la gara, anche per esigenze televisive, scendendo nel nostro caso dalle tre ore e più alle due ore di competizione. Abbiamo tenuto diverse riunioni allargate con le commissioni federali, i team manager, i direttori tecnici e siamo arrivati a stilare il nuovo regolamento. Per quanto riguarda l’artistica maschile, abbiamo dunque deciso di disputare quattro attrezzi per ogni gara, in modo da completare due volte il giro di attrezzi al termine del campionato. Inoltre per la classifica finale non verranno più assegnati i punti speciali, ma verranno sommati i punteggi reali ottenuti dalle squadre agli attrezzi”. Una decisione complessiva che punta a dar vita a gare dal ritmo più serrato, ma che inevitabilmente diminuisce la possibilità per i ginnasti di misurarsi davanti ai giudici in campo gara. “Proprio perché non si disputeranno più le tre gare complete sui sei attrezzi – prosegue Cocciaro – ho deciso di istituire la cosiddetta Coppa dei Campioni, che andrà in parte a sopperire con un programma di alto livello individuale quanto tolto alla Serie A in termini di confronto diretto in campo gara”. Si tratterà di due prove che si svolgeranno a marzo e settembre, dedicate a ginnasti junior e senior, selezionati dallo stesso Dtn, con classifiche all-around e di specialità per categoria.

“Altro aspetto da sottolineare nella maschile – continua Cocciaro – è che a eseguire l’esercizio potranno essere fino a tre ginnasti per ogni attrezzo, ma verranno tenuti in considerazione solo i migliori due punteggi. Questo consentirà ai ginnasti e agli allenatori di osare un po’ di più dal punto di vista tecnico e rischiare qualche elemento nuovo, senza danneggiare per forza, nel caso di errore, l’intera squadra”.

Le novità per la femminile sono meno: lo scarto del punteggio riguarderà ogni singolo attrezzo, quindi saranno tre i punteggi ritenuti validi a fronte della possibilità che quattro ginnaste salgano all’attrezzo; vengono rinnovati gli abbuoni speciali per gli elementi e le combinazioni presentati; scompaiono anche qui i punti speciali per la classifica finale e viene ripristinata la somma dei punteggi reali.

“L’attività internazionale – spiega il Dtn della femminile Enrico Casella – ha finalmente già una definizione esatta per tutti e quattro gli anni del ciclo olimpico. Guardando al 2019 e 2020, i mesi di marzo e aprile avranno in calendario gare internazionali importanti e quindi sarebbe inutile fissare la serie A in quel periodo. Anche per questo si è deciso di scendere come numero di prove da quattro a tre. Consideriamo il fatto che grandi nazioni della ginnastica, come ad esempio la Cina, non hanno questo genere di competizioni. Ma da noi la Serie A c’è e ha un rilievo perché da una parte attira molto pubblico dal vivo, ma deve rispettare le esigenze televisive vista anche la nascita del nuovo canale federale ‘Volare’, dall’altra può servire a preparare le atlete per competizioni di livello internazionale. Bisogna cercare di fare incontrare le esigenze. Per quanto riguarda le norme decise per il settore femminile, avevamo la necessità di scartare il quarto punteggio per incrementare i contenuti tecnici degli esercizi, una formula che abbiamo deciso di adottare in tutte le prove di squadra dei circuiti Gold e Silver. In modo che si giochi meno di strategia e le ginnaste si possano permettere qualche difficoltà in più”. Prerogativa per ora del campionato femminile restano gli abbuoni speciali in base agli elementi e le combinazioni presentate ai singoli attrezzi. “Ho rivisto qualcosa, aggiornando gli abbuoni, andando oltre a quelli già adottati nel 2017, con l’obiettivo costante di far crescere l’intero movimento, guardando al livello internazionale” spiega ancora Casella. Si tratterà sempre di un’aggiunta di 0,10 o 0,20 punti, assegnati dalla giuria D.

Ilaria Leccardi

   

 

MONDIALI MONTREAL: FRANCIA e BRASILE

bandiera-del-brasile-che-sventola

Read more...

Ieri sono state ufficializzate le prime formazioni per i Mondiali di Montreal.

- BRASILE

Per la femminile ci saranno solo due ginnaste: REBECA ANDRADE, già protagonista alle Olimpiadi di Rio e una delle possibili migliori 8 all arounder, e la neo senior THAIS FIDELIS.
Niente Mondiali per l'altra stellina della squadra, Flavia Saraiva, ferma per infortunio.

Per la maschile invece, i ginnasti saranno quattro:

ARTHUR ZANETTI 
ARTHUR NORY MARIANO
CAIO SOUZA
FRANCISCO BARRETTO JUNIOR

- FRANCIA

Per la femminile ritroviamo la travista Marine Boyer e la campionessa europea in carica al volteggio, Coline Devillard.
Con loro, anche la neo senior Charpy e il bronzo europeo AA Melanie Dos Santos. 
Da sottolineare che questa squadra è esattamente la stessa che nel 2015 la Francia mandò all'incontro junior, Italia vs Francia, di Mortara. (foto) :)

MARINE BOYER 
MELANIE DE JESUS DOS SANTOS 
LORETTE CHARPY
COLINE DEVILLARD

Riserva: Juliette Bossu

Per la maschile, invece:

ZACHARI HRIMECHE 
EDGAR BOULET 
LORIS FRASCA
CYRIL TOMMASONE 
AXEL AUGIS 
SAMIR AIT SAID

Qui è d'obbligo fare i complimenti a Samir che, ad un anno dal bruttissimo infortunio di Rio, è riuscito a tornare in forma a tal punto da essere scelto per i Mondiali.

Sei grande Samir!!

P&G Championships 2017: RAGAN è oro!

20883051_762935427210957_8141718291338537596_n

Read more...

Si è conclusa questa notte, ora italiana, la seconda giornata di gare dei Nazionali americani. 
Una gara importante e che, da sempre, funge da test pre-Mondiali.
A vincere il concorso generale è stata Ragan Smith, riserva olimpica 2016. Ragan è al momento la miglior ginnasta AA del team nazionale più forte al mondo, precisa, dinamica e con delle difficoltà importanti, soprattutto al corpo libero e alla trave, dove infatti ha ottenuto i miglior punteggi assoluti.
Alle sue spalle è arrivata una sempre più agguerrita Jordan Chiles, capace di chiudere una buona gara, lineare, e di cui è d'obbligo sottolineare il bellissimo Amanar. Guardatevi però il salvataggio che ha fatto alla trave perché è storia!!!
Sul terzo gradino del podio è salita Riley McCusker, colei che, dando per scontato Ragan, potrebbe giocarsi con Jordan la finale AA ai mondiali. Riley non ha l'Amanar ma ha un eccellente esercizio alle parallele, dove ieri ha ottenuto il punteggio più alto (14.550) e una buonissima trave, secondo punteggio dopo Ragan.
Fuori dal podio, ma sempre parte del nuovo team nazionale, in ordine di classifica:
Trinity Thomas, Margzetta Frazier e Morgan Hurd.
Parte del team nazionale anche le specialiste: Jade Carey, miglior punteggio assoluto al volteggio (unica a fare i due salti) e secondo assoluto al corpo libero nonché Ashton Locklear, riserva olimpica 2016, secondo miglior punteggio alle parallele.

Secondo una nostra prima analisi, ai Mondiali potremmo vedere Smith, Chiles, McCusker e Carey. Oppure Locklear al posto di Chiles, per avere una parallelista in più ed una generalista in meno. Voi che dite?

Qualunque sia la scelta del DT Liukin, l'America, come sempre, avrà una grande formazione, sono tutte atlete straordinarie, complimenti!!! 🙂

 

ASSEGNATI I CAMPIONATI EUROPEI DEL 2020

16508368_668251170012717_4346354428376061514_n

Read more...

La UEG ha poco fa ufficializzato i luoghi in cui si terranno i Campionati Europei nel 2020:

la maschile sarà impegnata a BAKU (Azerbaijian), mentre la femminile sarà protagonista a PARIGI (Francia)!

Due grandi comitati organizzatori, due grandi Paesi che stanno crescendo molto nel nostro mondo e che renderanno onore all'ultima importante gara continentale prima di partire per le Olimpiadi di Tokyo!

MORTARA: NAZIONALI DI CATEGORIA GAM!

15094924_642457815925386_695690306388753474_n

Read more...

Ecco i podi della prima giornata di gare! Complimenti ragazzi 👊

PODIO L3:

1) Lorenzo Casali (Giovanile Ancona)
2) Ivan Brunello (Ares)
3) Mirko Galimberti (Sampietrina)

PODIO JUNIOR 1^ FASCIA:

1) Yumin Abbadini (Ginnastica Meda)
2) Lay Giannini (Giovanile Ancona)
3) Fabrizio Valle (Amatori 80)

PODIO JUNIOR 2^ FASCIA:

1) Stefano Patron (Spes Mestre)
2) Filippo Castellaro (Spes Mestre)
3) Paolo Miguel Negro (Forti e Liberi)

PODIO SENIOR:

1) Massimo Poziello (Livornese)
2) Carlo Macchini (Pro Carate)
3) Andrea Russo (Ginnastica Flaminio)

15319103_642457802592054_8182047403548871499_n 15350490_642455692592265_3268322301894102677_n 15327243_642452819259219_672449448256855738_n