Blog Archives

Tag Archives: mondiali

VALERI LIUKIN: “Elena Eremina potrebbe essere la ginnasta che brillerà alle prossime Olimpiadi di Tokyo!”

08102017-D4S_9461

Read more...

Valeri Liukin, il responsabile tecnico della Nazionale più forte al Mondo, quella americana, ha rilasciato un' interessante intervista ai media russi (tass.ru) al termine dell'ultima finale mondiale di Montreal.
Ve la riportiamo qui di seguito tradotta.

- Valentina Rodionenko la considera l'allenatore più forte al mondo. Lo sapeva?

"Sinceramente no, non l'ho mai sentita parlare di me, ma sono molto contento che una persona così competente abbia una considerazione così alta di me".

- Lei ha un successo pazzesco in America. La sua palestra, la WOGA, ha diverse succursali nel Paese. Ha mai pensato di aprirne una anche in Russia?

"E' molto difficile parlare e ipotizzare questa cosa. Io vivo in America da anni e nessuno è mai venuto a propormi una simile cosa dalla Russia".

- Perché ha accettato di diventare responsabile tecnico della Nazionale, quando lei era un uomo e tecnico di successo in America? E' improbabile che lei abbia accettato per i soldi.

"Questo per me era il passo successivo nella vita. Per me la ginnastica è la mia vita, mi alzo la mattina e non vedo l'ora di andare ad allenare. Io sono stato campione olimpico, mia figlia è stata campionessa olimpica, mia moglie era atleta della nazionale... la mia vita è educare i campioni olimpici. Lavorare con una intera squadra era il passo successivo e volevo davvero provarlo!"

- Cosa pensi delle performances delle ginnaste russe in questo Campionato del Mondo?

"Mi è piaciuta molto la squadra russa. Ha portato giovani atlete e questo è molto importante per lo sviluppo del sport. Portare i giovani è l'obiettivo di chi sta sviluppando un sistema che funziona."

- Qualche giorno fa, Nellie Kim, ci ha detto che secondo lei la russa Eremina può diventare una delle contendenti all'oro a Tokyo. Cosa ne pensa lei?

"Sono assolutamente d'accordo con Nellie. Elena Eremina è una ginnasta molto qualificata e che sicuramente avrà un grande futuro. Si può tranquillamente scommettere su di lei, anche perché mancano ancora 3 anni per Tokyo e ha tempo per rafforzare i suoi programmi ulteriormente. Alle parallele è già praticamente pronta, alla trave è molto bella. Infatti non è un caso che torni a casa con due medaglie".

- Aliya Mustafina torna ad allenarsi dopo aver avuto una bambina. Lei pensa che tornerà ai livelli di prima? Che prospettive ha?

"Aliya ha un carattere molto forte, non ho alcun dubbio su di lei, tornerà ai suoi livelli di prima, ma sarà difficile arrivare a quelli di adesso però, non sarà facile".

- Cosa manca alla ginnastica russa per essere la più forte al mondo? Riuscirà a tornare ad essere leader come l'Unione Sovietica di un tempo?

"Certo che la Russia può riuscire ad essere la migliore al mondo. Perché non ci sia ancora riuscita, non lo so. E' difficile giudicare come lavori il sistema russo, io vedo in gara le migliori ginnaste in quel momento, ma per giudicare la preparazione di una Nazione dovrei vedere come lavora la loro prima riserva. 
E' molto importante poi, il lavoro di base. Non va sottovalutato".

- Come valuta il risultato della squadra americana qui a Montreal?

"Non è certo stata una delle nostre migliori prestazioni. Non è stato facile, la nostra migliore ginnasta, Ragan Smith, si è infortunata prima della finale. Tuttavia la nostra seconda ginnasta, Morgan Hurd, è riuscita a mantenere la concentrazione e a vincere l'oro".

- Elena Eremina al debutto ai suoi Mondiali vince il bronzo e spiega che ha sbagliato a causa della sua inesperienza, mentre Morgan Hurd, anche lei al debutto, vince senza spiegare niente. Avete uno psicologo che segue le ragazze?

"Vivo in America da anni, non so come si allenino in Russia, quindi non posso paragonare. No, comunque non abbiamo uno psicologo che segue le ragazze, se ci sono problemi, li risolviamo".

- L'allenatore di Morgan Hurd è "sovietico", così come lo è lei e tanti altri tecnici della nazionale americana. Si può quindi dire che il successo dell'America è merito della ginnastica sovietica?

"Sì, sicuramente. In generale, il contributo degli allenatori sovietici allo sviluppo della ginnastica statunitense è enorme. Molti specialisti dell'URSS si sono trasferiti all'estero sin dagli inizi degli anni novanta. L'America è così forte che raccoglie le menti migliori da tutto il mondo. I professionisti sono molto apprezzati qui, e non importa da dove provengano".

- Nella squadra americana non c'era Simone Biles. La rivedremo?

"Tornerà la prossima stagione e se riuscirà a convincere, la rivedremo ai Mondiali del 2018. Dovrà dimostrare di meritarsi il posto in squadra. Se sarà così, allora la rivedremo".

Il mondo vi aspetta

22405562_783495808488252_1575398349347727746_n

Read more...

Se fosse possibile prevedere le sorti di un tendine o di un legamento... Federica Macrì sarebbe arrivata alle Olimpiadi di Pechino con un po' meno ansia, Aliya Mustafina si sarebbe preparata per i Mondiali di Tokyo, Erika Fasana avrebbe fatto la finale al corpo libero ai Mondiali di Glasgow, Tea Ugrin si sarebbe preparata per Rio, Giorgia Villa per gli EYOF di Gyor, Larisa Iordache e Kohei Uchimura oggi, forse, sarebbero campioni del mondo... purtroppo la ginnastica, lo sapete, è uno sport che ha più incognite che certezze. E' uno sport che chiede tanto, mentalmente e fisicamente, e proprio per questo non è per tutti.
Per ogni difficile scalata però, la vista dall'alto è più bella... e questo i Campioni lo sanno e lo sanno senza saperlo, perché se chiedi loro dove trovano la forza per insistere non te lo sanno dire... ce l'hanno dentro. E' un dono. E a noi sta proteggerlo.

Un grosso in bocca al lupo a Larisa, che oggi si è sottoposta all'intervento al tendine ed uno, altrettanto grande e speciale, alla nostra Vanessa, che oggi è tornata a casa e molto probabilmente verrà operata nei prossimi giorni.

Il mondo vi aspetta.

S.V.

Lara Mori dodicesima al mondo, Ragan Smith infortunata

22281671_781983861972780_4652194437879328003_n

Read more...

Si è conclusa  la finale AA femminile, che ha visto trionfare per un solo decimo l'americana Morgan Hurd, seguita da Ellie Black, argento e Elena Eremina, bronzo!

Lara ha chiuso 4 esercizi su 4 senza errori e sorride soddisfatta per il lavoro svolto. Il mancato riconoscimento del triplo a FX e il punteggio a trave, che lo stesso DTNF Casella dice di non aver capito, non le hanno permesso di essere fra le migliori 8, ma la soddisfazione è tanta lo stesso, Lara è stata bravissima.
"Sono contentissimo di lei, di come si è comportata in gara, ottimo esordio tra le finaliste mondiali... è stata brava, soprattutto alle parallele dove è ulteriormente migliorata!" commenta così il DTNF Casella.
"Non posso dire nient'altro, sono felicissima e basta" ci confessa invece, una visibilmente emozionata e felice Lara.

Complimenti Lara da parte di tutti noi

E pochi minuti prima dell'inizio della finale All Around  la piccola Ragan Smith, la favorita alla vittoria del concorso, si è infortunata alla caviglia all'arrivo dal doppio avvitamento al volteggio in warm up hall (sala di riscaldamento pre-gara).
Ragan è così costretta a ritirarsi dalla finale AA e molto probabilmente da quella al corpo libero di domenica.

Al suo posto entra la ginnasta rumena Ioana Crisan. Mentre domenica, se non dovesse riprendersi (cosa purtroppo molto improbabile) al corpo libero entrerà Ellie Black.

RUOTENG XIAO CAMPIONE DEL MONDO️

22219804_781616262009540_7960676349551159110_o

Read more...

Si è conclusa ieri la finale AA maschile, che ha visto trionfare i cinesi Ruoteng Xiao e Chaopan Lin, rispettivamente oro e argento. Alle loro spalle è salito il giapponese Kenzo Shiarai, bronzo. 
Per loro una gara pressoché perfetta ed impeccabile... cosa che invece purtroppo non è stata per Oleg Verniaiev (ottavo) che ha sporcato il corpo libero ed è caduto dalla sbarra.
Bellissima gara invece per il russo David Belyavskiy (quarto), che se non avesse sbagliato sbarra si sarebbe laureato campione del mondo!
Bene anche il giovane cubano Manrique Larduet, quinto per meno di un punto.
Una gara che, conoscendo la determinazione di King Kohei, avrebbe sicuramente potuto vincere, ma siamo certi che farà di tutto per tornare a riprendersi ciò che è suo.

La gara è gara e quindi complimenti a tutti e complimenti doppi a Routeng il nuovo campione del mondo!

Schermata 2017-10-06 alle 09.05.21

VANY E LARA IN FINALE MONDIALE!!!

22137201_781216705382829_7973633084495897496_o

Read more...

Lo sospettavamo da metà rotazione dell'ultima suddivisione, ma solo adesso possiamo urlarlo al mondo... Vanessa Ferrari e Lara Mori sono in finale mondiale!!!!!!! 
Lara ha centrato la finale individuale a 24 e quella al corpo libero, mentre Vany quella al corpo libero!

MISSIONE COMPIUTA! GRANDI RAGAZZE, SIETE IMMENSE!

Schermata 2017-10-04 alle 23.29.17 Schermata 2017-10-04 alle 23.29.56