Lavoro e pazienza…

Poco più di un anno fa, oggi, studiava lo shaposhnikova, un elemento di transizione tra lo staggio basso e quello alto.
Era piccola e quindi, come è normale che sia, faceva più fatica ad arrivare a prendere lo staggio alto… per riuscirci doveva perfezionare la tecnica e, cosa scontata quanto difficile, provarci e riprovarci un’ infinità di volte.
Qualche giorno fa siamo tornati da lei e… l’abbiamo vista eseguire lo shaposhnikova con mezzo giro!

Quante cose possono cambiare in un anno e quante cose si riescono a fare con determinazione, lavoro e tanta, tanta pazienza. Bravissima Noemi e complimenti ai tecnici! ????

P.s. Le ginnaste italiane in grado di eseguire questo elemento si contano sulle dita di una mano!!!

Lascia un commento