SERIE A, AREZZO: ANALISI GARA MASCHILE

Sabato 3 marzo, ad Arezzo, si è tenuta anche la prima prova di Campionato di serie A per la sezione maschile.  Gara combattuta fino all’ultima rotazione per le prime due squadre classificate: la Ginnastica Salerno, vincitrice dello scorso campionato di serie B e la Spes Mestre, squadra campione di Italia in carica.

Al termine della sesta rotazione, la prima prova se l’è aggiudicata la neo promossa Salerno, guidata da Tommaso De Vecchis, l’unico impegnato nel concorso generale, e Nicola Bartolini, che ha eseguito un ottimo volteggio (14.300) e ottenuto il punteggio più alto al corpo libero (14.100), a  pari merito con Lorenzo Pisano della Victoria Torino. Nicola sta ufficialmente rientrando a pieno ritmo e fra qualche giorno infatti, lo vedremo impegnato anche nella sua prima Coppa del Mondo, a Doha, in Qatar.  Tra le fila della Ginnastica Salerno anche il campione olimpico Filip Ude, in prestito dalla Croazia.

Sul secondo gradino del podio è salita quindi la Spes Mestre, allenata dall’ex atleta della Nazionale Gianmatteo Centazzo.  La squadra veneta, è l’unica ad affrontare il Campionato con soli 3 ginnasti impegnati sempre nel  concorso generale. Non è un caso infatti, che il punteggio AA più alto lo abbia ottenuto proprio Stefano Patron (80.100), anche lui prossimamente sarà impegnato in un incontro internazionale in Germania. Buona anche la gara del compagno di squadra Nicolò Mozzato, la scorsa estate vincitore della medaglie d’argento alla sbarra gli EYOF, che ha ottenuto un ottimo 14.400 al volteggio. La differenza fra le prime due squadre è di un solo punto, quindi la partita è ancora tutta da giocare, vedremo a Milano chi riuscirà ad avere la meglio.

Non troppo distante nemmeno la Ginnastica Civitavecchia, medaglia di bronzo, che ad Arezzo è apparsa più determinata che mai. Un buonissimo risultato di squadra, che deve sicuramente tanto a Marco Lodadio, che è stato capace di portare a casa il miglior punteggio italiano agli anelli (14.550), senza contare il 14.600 del russo Ilya Kibartas, in prestito all’Artistica Stabia, e il migliore punteggio al volteggio (14.500), a pari merito con il torinese Lorenzo Pisano, in forza alla Virtus Pasqualetti.

Per quanto riguarda gli altri atleti di interesse nazionale meritano attenzione il campione italiano assoluto in carica, Lorenzo Galli (Eur), che ha ottenuto il secondo miglior punteggio AA (79.100) e Marco Sarrugerio (Juventus Nova Melzo), terzo AA con 79.000. Il miglior punteggio al cavallo con maniglie lo ha ottenuto Davide Odomaro (Vercelli), alle parallele, a pari merito, Carlo Macchini e Matteo Levantesi, quest’ultimo il migliore anche alla sbarra con 13.550.

Tra i rientri invece, va sottolineato quello di Paolo Principi, che dopo l’infortunio al tendine d’Achille, l’operazione e più di un anno di stop, è finalmente tornato in campo gara al fianco della sua Virtus Pasqualetti di Macerata e con delle difficoltà già molto buone, complimenti Paolo!

Dopo la Coppa Campioni dello scorso fine settimana, la nazionale maschile è pronta per affrontare i primi appuntamenti internazionali della stagione: Coppe del Mondo e Team Challenge di Stoccarda. Buon lavoro ragazzi!

S.V.

Lascia un commento